Le cipolle: le proprietà e gli usi in cucina

Le cipolle: le proprietà e gli usi in cucina. Irrinunciabili in cucina… le nostre cipolle, soprattutto nei soffritti dove non possiamo farne a meno! Il periodo ideale per la semina della cipolla è l’autunno, possibilmente in terreni bene esposti al sole.
La cipolla è costituita per lo più da acqua e le sostanze da cui è composta sono carboidrati, proteine (1%), fibre alimentari, vitamine del gruppo B ( B1, B2, B3, B5, B6, B9), D, E ed infine la provitamina A. La cipolla abbonda in sali minerali (manganese, fosforo, potassio, sodio, zolfo, zinco, ferro, rame, calcio, nichel, iodio e selenio). Inoltre la cipolla contiene anche l’olio essenziale (simile a quello contenuto nell’aglio), acido fosforico e citrico, enzimi e flavonoidi.

cipolle-alice.jpg

Le proprietà curative della cipolla: aglio e cipolla sono considerati anche per la loro attività farmacologica. La cipolla contiene sostanze ad effetto antibiotico e antibatterico; è sufficiente applicare il suo succo sulla parte da disinfettare per evitare l’uso di alcool o di altre sostanze simili. La cipolla ha proprietà diuretiche e depurative. Grazie alle sue proprietà antibatteriche è molto utile nella cura delle infiammazioni alle vie respiratorie e delle influenze in generale.
Leggete anche la cipolla rossa di Tropea…

Le cipolle: le proprietà e gli usi in cucinaultima modifica: 2011-04-17T01:32:33+02:00da ellia1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento