CINA CHOC, FOLLE MASSACRA SEI PERSONE CON UN’ASCIA

SHANGHAI – Sono morte in ospedale le altre due vittime della strage di questa mattina in Cina. Un uomo ha ucciso con un’ascia sei persone questa mattina davanti ad un asilo. Lo scrive l’agenzia Nuova Cina. Poco fa infatti in ospedale sono morti un altro bambino di 4 anni e un altro adulto, a causa delle ferite riportate nell’agguato di stamattina a Gonyi, nella provincia centrale dell’Henan.20110914_ascia.jpg
Erano le 8,40 del mattino quando un contadino trentenne con problemi psichici ed armato di un’ascia, Wang Hongbin, ha attaccato senza motivo per strada tre donne ed un uomo che camminavano con due bambine di uno e quattro anni. Non si sa perchè lo abbia fatto, ma la polizia, che poco dopo lo ha arrestato, ha detto che l’uomo era già noto per essere schizofrenico.
Secondo testimoni, Wang stava attaccando passanti senza motivo e ragioni specifiche. Stamattina a Gonyi pioveva, ragione per la quale non c’erano molte persone per la strada, altrimenti, come ha detto la polizia, il numero delle vittime sarebbe potuto essere maggiore. La polizia, spinta dall’amministrazione comunale, ha comunque cominciato le indagini per scavare nella vita dell’assalitore, destinato ad essere condannato alla pena di morte.

CINA CHOC, FOLLE MASSACRA SEI PERSONE CON UN’ASCIAultima modifica: 2011-09-16T22:58:00+02:00da ellia1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento