Bisogni fisiologici nel centro della città? Paga una multa da 1315 euro

Potrebbe costare molto caro a due ragazzi aver urinato in pubblico in via Petrofi a Casalmaggiore in provincia di Cremona. I due giovani, un 22enne di Casalmaggiore e un 33enne di Boretto (Reggio Emilia) sono stati accusati dai carabinieri di atti contrari alla pubblica decenza e rischiano ora di dover pagare ciascuno un’ammenda di 1291 euro più 24 di spese, per un totale di 1315 euro.
Una pipì “carissima” quella dei due giovani già contumaci che, secondo quanto riporta il sito Cremonaonline, stamattina sarebbero dovuti comparire nell’aula delle udienze penali davanti al giudice di pace Beatrice Ghillani, ma non si sono presentati.
C_2_articolo_1022125_imagepp.jpg

I precedenti
Non è la prima volta che fare pipì per strada costa caro. L’agosto scorso, infatti, quattro giovani triestini sono stati sorpresi da agenti della Polizia municipale in borghese mentre espletavano i loro bisogni fisiologici nel centro della città e sono stati costretti a pagare 500 euro di multa.

Le contromisure
Recentemente a Parigi sono state istituite ronde di “brigadieri” , il cui compito è passeggiare per le vie della capitale francese per braccare e sanzionare chi urina sui muri.
Questi speciali spazzini della Brigade des incivilités vestono in borghese, non sono armati, ma fanno multe di 35 euro a chi sporca muri e marciapiedi pubblici con deiezioni dei propri cani o con la propria pipì.

Bisogni fisiologici nel centro della città? Paga una multa da 1315 euroultima modifica: 2011-09-22T11:28:34+02:00da ellia1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento